Sono moltissime le agevolazioni create a favore dei portatori di handicap fisico o mentale stabilite dalla Legge 104 del 1992.

I PERMESSI

Hanno diritto a giorni o ore di permessi retribuiti per la cura e l'assistenza dei disabili:
- Lavoratore dipendente maggiorenne portatore di handicap grave;
- Lavoratori dipendenti genitori del disabile (naturali, adottivi o affidatari);
- Coniuge (o parte dell’unione civile), convivente, parenti e affini entro il 2° grado del disabile.

I permessi sono concessi dal datore di lavoro previa domanda telematica all'INPS da parte dell'interessato e nei seguenti limiti:

  • Il lavoratore disabile ha diritto a 2 ore giornaliere o 3 giorni al mese continuativi o frazionati;
  • I genitori aventi un figlio disabile fino all'età di 3 anni possono chiedere alternativamente il prolungamento del congedo parentale per un periodo non superiore a 3 anni, 2 ore di permesso giornaliero o 3 giorni al mese continuativi o frazionati;
  • al lavoratore che è assente poichè in permesso 104 spetta la retribuzione, anticipata dal datore di lavoro in busta paga poi da questi recuperata sui contributi previdenziali dovuti all'INPS.

CONGEDO STRAORDINARIO

I lavoratori dipendenti di persona gravemente disabile hanno diritto ad un congedo retributivo della durata, continuativa o frazionata, di 2 anni nell'arco dell'intera vita del richiedente.
Per i periodo di assenza, il trattamento economico è a carico dell'INPS e anticipato dal datore i busta paga.

Il congedo spetta ad un solo lavoratore per l'assistenza alla stessa persona disabile rispettando un particolare ordine:

    Coniuge (o parte dell'unione civile) convivente;
  • Genitori (naturali, adottivi o affidatari);
  • Figlio convivente;
  • Fratelli o sorelle conviventi;
  • Parenti o affini entro il 3° grado.

ACQUISTO DELL'AUTO

Le agevolazioni previste per il disabile in situazione di gravità legate all'acquisto di veicoli sono:

  • Detrazione Irpef pari al 19% del costo sostenuto calcolata su una spesa massima di 18.075,99 euro;
  • Iva al 4% sul prezzo d’acquisto;
  • Esenzione permanente dal bollo auto;
  • Esonero dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà

  • ASSISTENZA E SPESE MEDICHE

    Sono deducibili dal reddito i seguenti costi che possono essere sostenuti sia dal disabile che dal familiare che lo tiene a carico:
    -> Spese mediche generiche (ad es. acquisto di medicinali);
    -> Spese di assistenza specifica (come attività infermieristica e riabilitativa, addetti all'assistenza di base).

    E' prevista una detrazione Irpef del 19% per:

  • Spese mediche specialistiche;
  • acquisto di mezzi d'ausilio alla deambulazione;
  • acquisto di poltrone per inabili e minorati, apparecchi correttivi e altri ausili specifici.

  • ACQUISTO DI MEZZI TECNICI E INFORMATICI

    I portatori di handicap grave in caso di acquisto di pc, tablet, telefoni con vivavoce o altri ausili informatici hanno diritto a:

  • Detrazione Irpef dei costi pari al 19%;
  • Applicazione IVA agevolata al 4%.

  • Per ulteriori informazioni